alimentazione cani

Alimentazione del cane: errori da evitare

Quando si decide di accogliere un amico quattro zampe in famiglia, è essenziale ricordare l’importanza di curare la sua alimentazione. Per essere maggiormente consapevoli in merito, è necessario conoscere anche gli errori da evitare. Nelle prossime righe, elencheremo i principali.

Cosa mettere nella ciotola del cane: le scelte da non fare

Le teorie legate all’alimentazione canina sono numerose e altrettanto consistenti sono anche i punti di vista sugli errori da evitare. Essenziale a tal proposito è ricordare l’esistenza di alcune linee guida generale. Il primo riguarda l’importanza di acquistare il cibo per cani considerando come obiettivo principale una dieta bilanciata e il più possibile digeribile.

Al fine di trovare un equilibrio al proposito, è bene ricordare che, esagerando con i carboidrati, si rischia di sovraccaricare l’apparato digerente del proprio amico quattro zampe. La conseguenza di tale situazione è l’insorgenza di fermentazioni intestinali e di conseguenti squilibri relativi alla flora di quest’organo.

Rimanendo sempre nell’ambito degli zuccheri, va ricordato in particolare che l’apparato digerente dei cani è poco ricettivo all’assunzione di saccarosio. Per questo motivo, è fondamentale controllare l’etichetta del cibo e appurare che questo zucchero sia presente in piccole dosi.

Gli altri errori da evitare nella dieta del proprio cane

Dimmi come mangi, e ti dirò quanto sei sano: questo adagio vale per gli esseri umani, ma anche per i cani. Se si ha intenzione di prendersi davvero cura del nuovo amico accolto in famiglia, è importantissimo evitare di mettere nella sua ciotola alimenti caratterizzati dalla presenza di coloranti. Lo stesso vale per gli aromi artificiali. Su questa tematica dell’alimentazione cinofila si stanno interrogando diversi esperti.

C’è chi afferma che non siano pericolosi e chi, invece, si esprime con un parere contrario. In virtù di questa generale discordanza, sarebbe meglio evitarli di default e puntare su una dieta contraddistinta da aromi naturali.

Un altro errore da non fare riguarda la scelta di seguire il luogo comune che premia l’alimentazione povera di grassi. I lipidi sono invece fondamentali per la salute dei nostri amici a quattro zampe. Per questo motivo è essenziale dare loro spazio nella dieta del cane e, soprattutto, assicurarsi che siano di qualità eccellente.

Degno di attenzione quando si parla di errori nell’alimentazione cinofila riguarda il pensiero del cane come animale al quale somministrare un’alimentazione esclusivamente proteica. Ok, la sua derivazione dal lupo, animale notoriamente carnivoro, è scientificamente appurata.

Nonostante questo, mettere nella ciotola cibi caratterizzati da un alto contenuto di proteine può rivelarsi pericoloso. Il sovraccarico di questi principi nutritivi espone infatti al rischio di insorgenza di problemi renali.

Evitarli – o almeno minimizzare il livello di rischio – è possibile: basta, al momento dell’acquisto del cibo scelto per il proprio cane, controllare che sia presente anche un’adeguata quantità di fibre, grassi buoni (p.e. omega 3), vitamine e minerali.

No Responses

Write a response